A: Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio italiano, Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto e Manuel Scalzotto, Presidente della Provincia di Verona

Il Congresso mondiale delle famiglie è uno dei più potenti gruppi contro l'autonomia riproduttiva delle donne e i diritti delle persone LGBT+ del mondo. E’ stato persino definito "gruppo d’odio" dalle maggiori associazioni che si battono per i diritti umani.

Quest’anno, il loro incontro annuale si svolgerà a Verona con il patrocinio del Ministero della Famiglia e della Disabilità, della Regione Veneto e della Provincia di Verona.

Vi chiediamo di non sostenere questo evento e di ritirare tutti i patrocini al Congresso mondiale delle famiglie.

Vuoi sapere se abbiamo vinto questa campagna?

Per via delle nuove regole europee, possiamo farvi sapere se i patrocini al Congresso mondiale delle famiglie verranno ritirati solo se acconsenti di ricevere delle email da parte nostra.

Quindi, possiamo inviarti delle e-mail su questa e altre campagne urgenti relative ai diritti LGBT+?

Sei sicuro/a? Se selezioni “Sì”, ti faremo sapere se i patrocini al Congresso mondiale delle famiglie verranno ritirati. Puoi annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento. Se selezioni “No”, non riceverai altre e-mail e registreremo i tuoi dati solo in questo caso.

Aggiornamento – 22 marzo 2019: Oggi il sigillo della Presidenza del Consiglio è stato rimosso dal sito del Congresso mondiale delle famiglie. E’ una prima importante vittoria. Ma i patrocini delle altre istituzioni rimangono e sono in aumento (si è aggiunta la Regione Friuli-Venezia Giulia). Continuiamo a fare pressione per far sì che tutti i patrocini vengano ritirati.

-----------------------------

Aggiornamento – 12 marzo 2019: la Presidenza del Consiglio ha annunciato che revocherà il patrocinio al Congresso mondiale delle famiglie. Ma il sigillo della Presidenza del Consiglio è ancora sul sito del Congresso di Verona. Ora dobbiamo aumentare la pressione per far sì che la Presidenza del Consiglio dia seguito alle sue parole e che tutti i patrocini vengano ritirati.

-----------------------------

Uno dei più potenti gruppi contro l'autonomia riproduttiva delle donne e i diritti delle persone LGBT+ del mondo si sta preparando per il suo incontro annuale in Italia. Ma non finisce qui! Hanno anche ricevuto il patrocinio del Ministero della Famiglia e della Disabilità, della Regione Veneto e della Provincia di Verona.

Dai un'occhiata qui ad alcuni dei relatori che parteciperanno alla conferenza.

Non possiamo lasciare che ciò accada. Unisciti a noi e chiedi al governo italiano, alla Regione Veneto e alla Provincia di Verona di ritirare il loro patrocinio al Congresso mondiale delle famiglie.

Questa campagna è stata condotta in collaborazione con AgedoANPI | Associazione Nazionale Partigiani d'ItaliaArciArcigayAssociazione Lesbica Femminista Italiana: ALFI NazionaleAssociazione Luca Coscioni‎, Associazione Radicale Certi DirittiChiesa Pastafariana ItalianaCircolo di Cultura Omosessuale Mario MieliCoordinamento Nazionale Comitati SeNonOraQuandoCoordinamento Torino PrideDifferenza DonnaEdgeFamiglie Arcobaleno – Associazione genitori omosessualiGayNET, I sentinelli di Milano, IPPFENLink Coordinamento universitarioMIT - Movimento Identità TransNelfa AisblRadio Siani, Rebel NetworkRete della Conoscenza, Rete Genitori RainbowRete Lenford – Avvocatura per i diritti LGBTIUaarUfficio Nuovi Diritti CGIL NazionaleUnione degli Studenti.

Pubblicato il 6 marzo 2019

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).