Tunisia: è arrivato il momento di legalizzare l'amore

A: Beji Caid Essebsi, presidente della Repubblica tunisina, e all’Assemblea dei rappresentanti del popolo della Tunisia

L’articolo 230 è una minaccia per molte persone in tutta la Tunisia ed è giunto il momento di mettere fine a questa situazione.

Vi esortiamo quindi ad agire per il meglio e ad abrogare la legge anti-gay tunisina una volta per tutte.

Questa campagna è terminata.

Seguici su Facebook e Twitter per scoprire le nostre nuove campagne per l'amore e l'eguaglianza.

AGGIORNAMENTO – 13 agosto 2018: come previsto, il presidente tunisino si è espresso oggi, ma non ha detto nulla sulla decriminalizzazione dell'omosessualità. Noi non cederemo. Continueremo a far pressione sui legislatori tunisini affinché si sbarazzino della legge anti-gay del Paese.

----------------------

AGGIORNAMENTO – 10 agosto 2018: Più di 40 associazioni e personalità da tutto il mondo hanno firmato una lettera aperta al presidente tunisino Beji Caid Essebsi per chiedergli di abolire l’articolo 230 del Codice Penale, che criminalizza l’omosessualità. La potete leggere qui in inglesefrancese.

----------------------

AGGIORNAMENTO – 25 luglio 2018: Il presidente Essebsi NON ha annunciato la sua decisione oggi. Dovrebbe farlo il 13 agosto. Continueremo a monitorare la situazione e ad accrescere la pressione per mettere fine alla legge anti-gay tunisina.

----------------------

Ad agosto 2017, il Presidente della Tunisia ha istituito una Commissione allo scopo di riesaminare le leggi discriminatorie. La loro raccomandazione è stata chiara: la legge che considera l’omosessualità illegale in Tunisia deve essere abrogata.

Affinché ciò accada, il presidente Beji Caid Essebsi e i deputati tunisini devono agire in tal senso.

Le persone LGBT+ hanno lottato strenuamente per rendere l'amore legale in Tunisia e questa è un’occasione unica perché ciò si realizzi.

Firma subito e chiedi alle autorità tunisine di mettere fine alla legge anti-gay del Paese una volta per tutte.

Pubblicato il 18 giugno 2017

Questa campagna è stata condotta in collaborazione con Shams – Per la depenalizzazione dell’omosessualità in Tunisia

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).