Garantisci la sicurezza del Tbilisi Pride

All'attenzione del Primo Ministro della Georgia, Mamuka Bakhtadze, del ministro degli Interni della Georgia, Giorgi Gakharia, e del governo della Georgia.

Il vostro governo ha chiesto di cancellare il primo Pride nella storia della Georgia dopo che alcuni gruppi estremisti hanno minacciato di provocare disordini.

Vi ricordiamo che avete l'obbligo di rispettare la libertà di espressione e riunione pacifica dei vostri cittadini LGBT+, e vi esortiamo a mettere in atto tutte le misure necessarie per garantire un Tbilisi Pride sicuro e pacifico.

Vuoi sapere se abbiamo vinto questa campagna?

Per via delle nuove regole europee, possiamo farvi sapere se il governo georgiano garantisce la sicurezza del Pride solo se acconsenti di ricevere delle email da parte nostra.

Quindi, possiamo inviarti delle e-mail su questa e altre campagne urgenti relative ai diritti LGBT+?

Sei sicuro/a? Se selezioni “Sì”, ti informeremo se/quando il Tbilisi Pride sarà sicuro. Puoi annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento. Se selezioni “No”, non riceverai altre e-mail e registreremo i tuoi dati solo in questo caso.

Aggiornamento – 21 giugno 2019: oggi, la marcia del Tbilisi Pride, che era stata programmata per il fine settimana, è stata posticipata per evitare di aumentare la tensione politica nel Paese (circa 240 persone sono state ferite durante una grande manifestazione contro la Russia fuori dal Parlamento, non collegata al Pride).

In ogni caso, il nostro campaigner Yuri Guaiana e i nostri partner del Tbilisi Pride sono riusciti a consegnare oltre 28.000 firme di membri di All Out all'ufficio del Primo Ministro georgiano.

Continueremo a lavorare con i nostri partner per far sì che la marcia del Tbilisi Pride possa tenersi in sicurezza quando verrà riprogrammata.

--------------------------

Questo mese, per la prima volta nella storia, gli attivisti della Georgia hanno in programma di celebrare il Pride a Tbilisi, la capitale.

È una grandissima opportunità per dimostrare alla popolazione che le persone LGBT+ esistono e pretendono uguali diritti, in un Paese dove l'omofobia e le aggressioni alla comunità sono ancora all'ordine del giorno.

Ma dopo l'annuncio del Pride, alcuni gruppi estremisti che promuovono l’odio hanno cominciato a minacciare violenze. In tutta risposta, il governo georgiano ha chiesto di cancellare il Pride, rifiutandosi di fornire alcun tipo di protezione.

Vogliono che le persone LGBT+ ricomincino a nascondersi, ma loro non intendono piegarsi!

Anziché cedere alle minacce di bulli e delinquenti, il governo è tenuto a garantire loro di poter manifestare in modo sicuro e pacifico.

Aiutaci a convincere il Primo Ministro e il ministro degli Interni a garantire la sicurezza del primo Pride nella storia della Georgia.

Questa campagna è organizzata in collaborazione con il Tbilisi Pride e la European Pride Organisers Association (EPOA).

Pubblicato il 7 giugno 2019.

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).