A: Il Parlamento europeo

Nell’ambito di un accordo con l’Unione Europea, l’accordo commerciale SPG+, è stato chiesto allo Sri Lanka di abolire la sua legge anti-gay. La richiesta è stata respinta.

Vi esortiamo a NON ignorare i diritti delle persone LGBT e a interrompere i negoziati fino a quando lo Sri Lanka non depenalizzi l’omosessualità.

Questa campagna è terminata.

Seguici su Facebook e Twitter per scoprire le nostre nuove campagne per l'amore e l'eguaglianza.

Aggiornamento 29 giugno 2017: L'Unione Europea ha deciso di rinnovare l'accordo commerciale con la Sri Lanka. La decisione sarebbe stata presa dietro promessa del governo srilankese di fare delle riforme, tra cui l'abrogazione di tutte le leggi che discriminano le persone LGBT. Continueremo a monitorare la situazione insieme ai nostri partner locali e continueremo la nostra campagna, se il governo non manterrà le promesse fatte.

---------------------------

In Sri Lanka, essere omosessuale è illegale e si rischia una pena fino a 10 anni di reclusione.

Oggi, per la prima volta dopo decenni, esiste una reale possibilità per cambiare le cose: nell’ambito di un accordo commerciale con l’Unione Europea, è stato chiesto al paese di abolire la sua legge anti-gay.

La loro risposta è stata: “mai!”

Il governo dello Sri Lanka sta cercando di persuadere l’Unione Europea a firmare l'accordo e di farla franca sulla questione dell’omofobia. Ma non permetteremo che ciò accada.

Il Parlamento europeo sta esaminando la questione proprio in QUESTI GIORNI. E sembra che l’Unione Europea stia per cedere. Se migliaia di noi si faranno sentire, potremo chiedere l’interruzione dei negoziati fino a quando lo Sri Lanka non s'impegni ad abolire la sua legge anti-gay.

Firma la petizione e la consegneremo direttamente al Parlamento europeo.

Pubblicato il 13 febbraio 2017

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).