Questa azienda censura i contenuti LGBT+

A: Perry J. Roach, fondatore e amministratore delegato di Netsweeper Inc.

La sua azienda fornisce a governi omofobi le tecnologie necessarie a bloccare i contenuti LGBT+, fra cui materiali informativi sulla prevenzione all'HIV/AIDS di vitale importanza.

La esortiamo a smettere di fornire filtri per censurare i contenuti LGBT+, e a garantire che le vostre tecnologie non siano usate per violare i diritti umani.

Questa campagna è terminata.

Seguici su Facebook e Twitter per scoprire le nostre nuove campagne per l'amore e l'eguaglianza.

Aggiornamento – 21 gennaio 2019: Buone notizie! Netsweeperha annunciato di non fornire più filtri per censurare i contenuti LGBT+. 

-----------------------------

In tutto il mondo, le persone LGBT+ necessitano di spazi digitali sicuri per informarsi, organizzarsi e comunicare. Nei Paesi in cui le persone LGBT+ sono criminalizzate, spazi del genere sono fondamentali.

Oggi, però, un'azienda canadese di nome Netsweeper fornisce tecnologie finalizzate alla censura dei contenuti LGBT+ in Paesi come gli Emirati Arabi Uniti.

I filtri di Netsweeper violano le direttive internazionali per la tutela dei diritti umani, eppure il Canada continua a fornire all'azienda aiuti economici e commerciali.

Abbiamo scritto al governo canadese perché sappia in che modo vengono utilizzate le sue risorse. Ma ci serve comunque il tuo aiuto.

Netsweeper ha di recente ammesso che sono necessari cambiamenti interni, ma stando a uno studio di CitizenLab i loro filtri per i contenuti LGBT+ erano ancora attivi il 4 dicembre.

Firma la nostra petizione per chiedere a Netsweeper di eliminare IMMEDIATAMENTE i filtri che censurano i contenuti LGBT+.

Questa campagna è organizzata in collaborazione con R3D: Red en Defensa de los Derechos Digitales.

Pubblicato il 13 dicembre 2018

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).