A: Ministro della Giustizia e Ministro degli Interni del Marocco

Due ragazze, B.H. e C.S., sono state arrestate in Marocco poiché qualcuno le ha viste baciarsi e abbracciarsi.

Si tratta di una vicenda vergognosa. Nessuno dovrebbe essere perseguito per quello che è o a causa dell'amore che prova per un'altra persona. Vi esorto al rilascio immediato e senza condizioni delle ragazze.

Inoltre, vi esorto alla liberazione di tutti gli altri prigionieri condannati soltanto a causa del proprio orientamento sessuale, all’abolizione dell’articolo 489 del Codice penale del Marocco, e alla salvaguardia e alla protezione delle libertà civili e del diritto alla privacy di tutti i cittadini. 

Questa campagna è terminata.

Seguici su Facebook e Twitter per scoprire le nostre nuove campagne per l'amore e l'eguaglianza.

Aggiornamento del 9 dicembre 2016: oggi, abbiamo ricevuto una notizia fantastica: le ragazze sono state dichiarate innocenti e il tribunale ha ritirato le accuse.

Questa è una vittoria fondamentale, ma il nostro lavoro non è ancora finito. Continueremo a chiedere alle autorità del Marocco di liberare tutti i detenuti che sono stati condannati a causa del loro orientamento sessuale e di abolire le leggi anti-gay affinché nessuno sia perseguito a causa della sua identità o di quella della persona amata.

-----------

Aggiornamento del 6 dicembre 2016: il verdetto sarà annunciato il 9 dicembre. I nostri partner in Marocco affermano che il pubblico ministero è determinato a far incarcerare le due ragazze. Ci restano solo pochissimi giorni per convincere le autorità ad abbandonare le accuse e a rilasciare le ragazze. Firma la petizione e condividila con i tuoi amici!

-----------

Aggiornamento del 7 novembre 2016: il 4 novembre le ragazze sono state messe in libertà provvisoria sino all’udienza che si terrà il 25 novembre. Abbiamo ricevuto segnalazioni preoccupanti in merito alle quali la famiglia di C.S. starebbe esponendo la ragazza ad atti di violenza fisica e psicologica. Finché le accuse non saranno ritirate del tutto, entrambe le ragazze continueranno a subire forti pressioni. Firma e condividi subito la petizione!

-----------

Sono bastati un bacio innocente e un dolce abbraccio per una condanna a tre anni di carcere: questo è quanto si ritrovano ad affrontare ORA B.H. e C.S., due ragazze marocchine rispettivamente di 16 e 17 anni. 

Quando la famiglia di C.S. ha scoperto della sua relazione con B.H., la ragazza è stata picchiata e condotta alla centrale di polizia, dove gli agenti l’hanno perquisita e hanno confiscato i cellulari di entrambe le ragazze, dove hanno trovato foto che le ritraevano mentre si baciavano, video e messaggi personali. In Marocco, le cosiddette "attività sessuali" tra due persone dello stesso genere sono illegali. Se non facciamo nulla, queste due ragazze potrebbero trascorrere fino a tre anni in prigione.

La prima udienza in tribunale si è tenuta venerdì scorso, quindi ci rimane poco tempo a disposizione. Qui in Marocco, io e i miei amici del Collectif Aswat ci siamo mobilitati su questa vicenda, ma sarà necessario un grido di indignazione globale per convincere le autorità al rilascio delle ragazze.

Nessuno dovrebbe essere incarcerato a causa dell'amore che si prova per un'altra persona. Firma la petizione con la quale chiediamo al Ministro della Giustizia del Marocco di liberare queste ragazze innocenti.

Pubblicato il: 8 novembre 2016

La campagna è gestita congiuntamente al Collectif Aswat e ad Akaliyat.

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).