A: La Commissione per i minori russa e il governo Russo

Lo studente sedicenne russo Maxim Neverov è stato condannato secondo la "legge sulla propaganda gay".

Questa inutile legge non solo arreca danno agli adulti russi LGBT+ ma anche ai minorenni che dovrebbe invece "proteggere".

Vi esorto a ritirare le accuse contro Maxim e ad abolire la "legge sulla propaganda gay".

Questa campagna è terminata.

Seguici su Facebook e Twitter per scoprire le nostre nuove campagne per l'amore e l'eguaglianza.

AGGIORNAMENTO – 26 ottobre 2018: Maxim è stato dichiarato innocente! Oggi festeggiamo condividendo questa bella vittoria, ma continueremo a lottare per porre fine alla legge contro la cosiddetta "propaganda omosessuale" in Russia.

----------------------

AGGIORNAMENTO – 18 ottobre 2018: l’udienza di Maxim è stata rinviata ancora. Questa volta al 26 ottobre. L’avvocato di Maxim crede che la prossima sarà la volta buona e una decisione verrà presa. Noi continuiamo a monitorare la situazione con i nostri partner.

----------------------

AGGIORNAMENTO – 04 ottobre 2018: Oggi, si è tenuta l'udienza di Maxim a Biysk, ma è stata subito aggiornata al 18 ottobre perché la Corte sta aspettando delle informazioni dalla piattaforma russa VK. L'udienza di oggi si è tenuta a porte chiuse, quindi gli amici di Maxim non sono potuti andare a sostenerlo. Siamo sempre in contatto con i nostri partner per monitorare la situazione.

----------------------

AGGIORNAMENTO – 17 settembre 2018: Oggi, Maxim doveva andare in tribunale a combattere contro la legge russa sulla cosiddetta "propaganda gay", ma la sua udienza è stata spostata al 4 ottobre. Continueremo a monitorare la situazione e lavorare con i nostri partners sui prossimi passi da compiere.

----------------------

Maxim è un ragazzo di sedici anni ed è il primo minorenne ad essere condannato secondo la legge russa anti-gay.

La scorsa settimana il tribunale lo ha condannato a pagare una sanzione di 50.000 ruble (circa 750 dollari / 660 euro) per aver pubblicato sui suoi profili social foto di uomini seminudi. In Russia è considerato illegale scrivere, dire oppure fare qualunque cosa le autorità considerino "propaganda di relazioni non tradizionali".

È paradossale che una legge che afferma di "tutelare" i bambini venga utilizzata proprio per andare contro un minorenne.

Maxim ha intenzione di tornare presto in tribunale per opporsi alla sentenza. Il Russian LGBT Network mi sta offrendo supporto legale, ma ho bisogno anche del tuo aiuto.

Se migliaia di persone verranno a conoscenza del suo caso, potremo far parlare di nuovo dell'assurda legge anti-gay russa. Possiamo chiedere che vengano ritirate le accuse nei suoi confronti ed esercitare pressioni affinché questa legge cessi definitivamente di esistere.

Aiuta Maxim a difendersi: chiedi anche tu alle autorità di ritirare le accuse nei suoi confronti e di abrogare la "legge sulla propaganda gay" in vigore in Russia.

Questa campagna è condotta in collaborazione con il Russian LGBT Network.

Pubblicato il 17 agosto 2018

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).