Obiettivo

50,000

firme

0

A: Carsten Spohr, Direttore Esecutivo del Gruppo Lufthansa

Un'impiegata del Gruppo Lufthansa, ha tormentato ripetutamente un cliente con insulti omofobi.

Dopo vari tentativi inutili di fare agire in qualche modo il Gruppo Lufthansa, il cliente è andato in tribunale e ha vinto, ma la sua compagnia non si è né scusata, né si è impegnata a fare qualcosa per evitare che la cosa si ripetesse. Avete addirittura promosso quell’impiegata.

Esigiamo che si scusi pubblicamente per l'incidente e che formi il vostro personale su come trattare i clienti LGBT+ con rispetto e dignità.

Vuoi sapere se abbiamo vinto questa campagna?

Per via delle nuove regole europee, possiamo farvi sapere se la petizione di Marko avrà successo solo se acconsenti di ricevere delle email da parte nostra.

No

Sei sicuro/a? Se selezioni “Sì”, ti informeremo quando ci sarà un aggiornamento sulla battaglia di Marko. Puoi annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento. Puoi annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento. Se selezioni "No", non riceverai altre e-mail e registreremo i tuoi dati solo in questo caso.

Immagina di essere in aeroporto per il checkin e un'impiegata della compagnia aerea ti chiede se sei stato al Pride. Poi ti dice che «tutti gli omosessuali dovrebbero essere ammazzati».

Queste sono le parole d'odio che Marko – un membro di All Out cittadino serbo e italiano – si è sentito dire da un'impiegata del Gruppo Lufthansa*, all’aeroporto di Belgrado.

Dopo vari tentativi inutili di fare agire in qualche modo il Gruppo Lufthansa, Marko ha fatto causa a Swissair e Austrian Airlines (membri del Gruppo Lufthansa) e ha vinto*.

Tuttavia, la compagnia non si è né scusata, né si è impegnata a fare qualcosa per prevenire che la cosa si ripetesse: fare formazione al personale e rispettare il proprio Codice di Condotta, per esempio. Peggio ancora, l’impiegata in questione è stata pure promossa!

Se migliaia di potenziali clienti esigeranno una risposta, il Gruppo Lufthansa saprà che è in gioco la loro reputazione.

Firmeresti la petizione di Marko per chiedere al Gruppo Lufthansa di scusarsi pubblicamente e formare il proprio personale su come trattare i clienti LGBT+ con rispetto e dignità?

Pubblicato il 6 agosto 2018

* Il Gruppo Lufthansa è proprietario di Austrian Airlines, Swiss International Air Lines, Brussels Airlines e Eurowings.

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).