Obiettivo

60,000

firme

0

Al Corpo nazionale dei vigili del fuoco

Costantino Saporito, vigile del fuoco e sindacalista USB, rischia il licenziamento per avere partecipato in uniforme ad alcune manifestazioni tra cui il Roma Pride.

Crediamo che la libertà di manifestare non si possa processare e vi chiediamo di non licenziare Costantino.

Costantino è eterosessuale e sta rischiando di perdere il suo lavoro di pompiere. La ragione? Ha partecipato a un Pride.

Il mese scorso è andato al Pride di Roma con i suoi colleghi indossando la sua divisa (che in realtà è un dispositivo di protezione individuale). Dopo poche settimane ha ricevuto una lettera ufficiale che lo accusava di aver leso la dignità dei Vigili del Fuoco.

Tra poco la commissione disciplinare deciderà sulla sua “punizione”. Se non avrà il sostegno di migliaia di persone, è probabile che perderà il suo lavoro.

Firma questa petizione per dire al Corpo nazionale dei vigili del fuoco che nessuno dovrebbe essere licenziato perché partecipa alla lotta per l’eguaglianza.

Questa campagna è stata condotta in collaborazione con il Roma Pride, il Mario Mieli | Circolo di Cultura Omosessuale e con l’Unione Sindacale di Base.

Pubblicato l'1 agosto 2017.

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4).