Umiliati, brutalizzati e imprigionati per niente

Quest’anno, 20 giovani gay, bisessuali e transgender ugandesi che vivevano in una casa di accoglienza sono stati arrestati con la falsa accusa di violare le regole del lockdown.

Sono stati umiliati e picchiati pubblicamente, e poi rinchiusi in prigione, dove hanno subito brutali maltrattamenti.

Dopo 50 giorni, sono stati rilasciati senza accuse e alloggiati temporaneamente dai nostri partner di Children of the Sun Foundation.

Ora, hanno bisogno del nostro aiuto per potersi permettere un alloggio più stabile e sicuro.

Fai una donazione oggi per contribuire a rialloggiare gli omosessuali, bisessuali e transgender ugandesi che sono stati ingiustamente arrestati e brutalmente maltrattati durante il lockdown.

Inserisci le tue informazioni personali:
Inserisci i dati della tua carta di credito:

Vuoi sapere se abbiamo vinto questa campagna?

Per via delle nuove regole europee, possiamo farvi sapere se se abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di raccolta fondi solo se acconsenti di ricevere delle email da parte nostra.

Quindi, possiamo inviarti delle e-mail su questa e altre campagne urgenti relative ai diritti LGBT+?

Sei sicur*? Se selezioni “Sì”, ti informeremo sul destino dei 20 giovani ugandesi che hanno bisogno di un alloggio sicuro. Puoi annullare la tua iscrizione in qualsiasi momento. Seleziona “No” per non essere iscritto, ma le tue informazioni saranno memorizzate per gestire la tua donazione.

Pubblicato il 12 ottobre 2020.

Questa è una campagna di All Out Action Fund, un'organizzazione non a scopo di lucro di tipo 501(c)(4). Le donazioni effettuate su questa pagina NON sono deducibili dalle tasse. Se non ci è possibile utilizzare il vostro contributo come indicato, è nostra prassi utilizzarlo per finanziare altre campagne di All Out e le spese organizzative che sono essenziali al nostro lavoro.